Syzetesis - Associazione Filosofica   -   syzetesis@gmail.com

Veio

Locandina, dettaglio

Veio
A cura di Francesco Verde

Veio, la più meridionale delle città della Dodecapoli etrusca, cadde nel 396 a.C. per opera di Furio Camillo. Di questa città, che più di ogni altra fece da cerniera tra il mondo etrusco e quello latino – ma, si potrebbe dire, anche tra la cultura greca e quella romana –, restano un’importante area sacra, 6 chilometri di cinta muraria visibili a tratti e alcune necropoli sulle colline circostanti. Il suo tempio, dedicato probabilmente a Menerva, era frequentato dall’aristocrazia di tutta l’Etruria per l’autorevolezza dei suoi oracoli. Proprio fra i resti delle decorazioni in terracotta che lo adornavano sono state ritrovate molte statue di grandi dimensioni, conservate nel Museo Etrusco di Villa Giulia, realizzate verosimilmente dal maestro Vulca; per questo Veio è la città della coroplastica. L’escursione, occasione gradita per tornare a riflettere sulla civiltà etrusca, prevede anche la visita al sito archeologico di Campetti di norma chiuso al pubblico.

INFORMAZIONI GENERALI
La visita durerà circa una mezza giornata.

APPUNTAMENTO
Domenica 14 dicembre 2008, ore 08.30 di fronte alla sede FAO (Via delle Terme di Caracalla, Circo Massimo). Lo spostamento verso l’area di Veio avviene con mezzi propri.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE
€ 2.00 (Ingresso). Coloro che partecipano alle attività associative per la prima volta dovranno effettuare l’iscrizione (tessera annuale: min. € 10.00) che avverrà prima dell’inizio della visita.

PRENOTAZIONE
Prenotazione obbligatoria entro e non oltre lunedì 8 dicembre 2008.

Per prenotarsi occorre inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Abbiamo 21 visitatori e nessun utente online

syzetesis.it © 2020